Le schede del Corno
 
Manlio Bonati, 23 ottobre 2008
Eugenio Ruspoli(nato a Tiganesti (Romania) il 6 gennaio 1866 e morto presso Burgi il 4 dicembre 1893).
Dei principi di Poggio Suasa, dopo severa preparazione, nel 1891 muove da Berbera con il proposito di traversare l’Ogaden per raggiungere i laghi Stefania e Rodolfo e tornare per la via del Giuba, ma ostacolato dagli indigeni è costretto a desistere.
Nel 1892 ritenta e riconosce la confluenza del Giuba col Ganana. Penetra fra i Borana e visita il paese degli Amara Burgi, dove viene ucciso da un elefante che stava cacciando.
Soltanto nel 1928 il nipote Marescotti Ruspoli porterà i suoi resti mortali a Roma. Gli scritti di Eugenio Ruspoli sono: Nel Paese della Mirra del 1892 e Africa inesplorata in due distinti opuscoli con lo stesso titolo del 1893.

Cfr.:
Manlio Bonati, Vittorio Bottego, un ambizioso eroe in Africa, Parma, Silva Editore, 1997;
Giovanni Marinelli, Eugenio Ruspoli e i suoi viaggi nella Somalia e fra i Galla, Firenze, Tipografia M. Ricci, 1895;
Galeazzo Ruspali, I Ruspali. Da Carlo Magno a El Alamein, Roma, Gremese Editore, 2001.
MB  
 
index

© 2004 Il Corno d’Africa

Tutti i diritti letterari e fotografici riservati