Pensieri africani

di Angelo Granara

 

L’ho sempre sostenuto: Angelo Granara scrive, gli altri come me scribacchiano. Angelo è un poeta, ma non solo le sue poesie comunicano quella musicalità che è propria dei verseggiatori, lui riesce, con una facilità sorprendente, a fare anche  della  prosa un componimento poetico.

Leggere Angra è sempre piacevole sia quando ricolma di sentimento (mai di nostalgia) i suoi ricordi africani, sia quando si scaglia contro i suoi nemici che sono solo due: lo scrivere male e l’età. È tanto che facevo la posta ad Angelo per dargli un posto di rilievo nel sito. Finalmente ha acconsentito a portare avanti una rubrica tutta sua. A nome di tutta la redazione lo ringrazio di cuore e gli do il benvenuto.

 

Nicky

 

 

Mar Rosso

Ti ricordi che nel dirmi addio...

Asmarino

Storie

Il viaggio

Gheresghier

Asghedom

L'Eritrea che mi è rimasta nel cuore

Datteri di mare   

Caro Corno

index

 

© 2004 Il Corno d'Africa

Tutti i diritti letterari e fotografici riservati