Etiopia magica

 

Croci e collane

Alberto Vascon
 
La croce iscritta in un cerchio deriva dalla prima croce cristiana introdotta da S. Pacomio
 
Le croci di questo tipo ricordano il monogramma chi-ro di Cristo
 

Nel XV sec. l'imperatore Zera Iac˛b ordin˛ a tutti i cristiani di portare la croce

 
Croce del gruppo a corna di montone
 
Le quattro colombe rappresentano la saggezza spirituale
 
Anticamente nelle croci venivano conservate delle reliquie
 
Un gran numero di croci pettorali Ŕ formato da due parti incernierate
 
Croce ornata con filigrana e capocchie di spillo
 
Croce a forma di sigillo di Salomone
 
Croce di LalibelÓ
 
Croce di Aksum
 
Croce di Gondar
 
 
 
 
Croce manuale in ottone
 
 
Croce di LalibelÓ
 
Croce processionale
 
 
 
I motivi floreali rappresentano l'Albero della Vita
 
Croce di Zaudit¨, Aksum Mariam Tsion
 
Croce apicale con sette uova di struzzo, simbolo della passione e morte di Cristo
 
Antica croce apicale, chiesa di Ura Chidane MehrŔt, lago Tana

Croce greca rinvenuta nella tomba di CalŔb ad Aksum

Croce del tipo "a corna d'ariete" scolpita sul soffitto della chiesa del Salvatore a LalibelÓ

Croce "a corna d'ariete", chiesa di Maria a LalibelÓ
I motivi floreali ricordano l'Albero del Paradiso

MacomiÓ, bastone processionale
 
Sistro
 
Caber˛, tamburo da cerimonia
 
Crar
 

 

 
pagina 1 pagina 2 pagina 3
 
e-mail
 
Copyright
 
All photographs and articles on this web site remain
the copyright of their respective authors
 
Etiopia magica